Accesso pro
Sei qui: \ \ Quale piscina scegliere?

Quale piscina scegliere?

Quale piscina scegliere


Cos’è una vasca? È una struttura che deve sopportare il peso dell’acqua contenuta e la pressione della terra che la circonda. Deve inoltre essere a tenuta stagna. Diverse tipologie di costruzione della vasca sono in grado di soddisfare queste esigenze.
Le possibilità variano in funzione del budget a disposizione: piscine pronte all’uso, piscine con scafo, kit fai da te per piscine, vasca a pannelli, piscine in legno semi-interrate, vasca in calcestruzzo.
Di norma, i professionisti sono specializzati in una o due di queste tecnologie: scegli, quindi, un costruttore che soddisfi le tue esigenze e che possa realizzare il tipo di vasca che hai progettato per la tua futura abitazione.


Esaminiamo adesso le tipologie di piscine interrate più frequenti.


La vasca in calcestruzzo (o piscina in calcestruzzo)

Principio: il calcestruzzo armato garantisce sia la struttura che la tenuta stagna.
Vantaggio: questo tipo di costruzione consente la massima libertà di scelta per quanto riguarda forma, dimensioni e profondità.
Inoltre permette di scegliere fra una vasta gamma di rifiniture: pittura, resina, piastrelle, ecc.


La vasca in muratura e rivestita in liner (o piscina in muratura e rivestita in liner)

Si tratta di una vasca di calcestruzzo o blocchi di calcestruzzo in muratura la cui ermeticità è garantita da una membrana in PVC chiamata liner, realizzata in fabbrica su misura per la vasca oppure da un liner armato di PVC con un’anima in tessuto che viene posto e saldato in loco. Il liner è disponibile in diversi colori.
Vantaggio: il liner è un rivestimento mobile e, quindi, può essere sostituito in caso di problemi di tenuta ermetica.
Inconvenienti: questa tecnica offre meno libertà di scelta della forma rispetto al calcestruzzo. Infatti, quanto più è complessa la forma della piscina, tanto più è difficile applicare il liner.


La vasca a pannelli e rivestita in liner (o piscina a pannelli e rivestita in liner)

Le pareti di questo tipo di vasca sono realizzate con pannelli prefabbricati in acciaio, resina o calcestruzzo. In questo modo la costruzione è più semplice e i costi sono ridotti. La tenuta stagna è garantita dal liner. Di norma il fondo della vasca è in calcestruzzo armato.
Come funziona? I pannelli vengono assemblati per formare le pareti secondo la forma scelta. Il calcestruzzo viene poi colato lungo le pareti per solidificarle secondo la tecnica del cassero a perdere.
Questa tecnologia viene utilizzata per le vasche "industriali", presenti sul mercato come kit pronti da montare.
Vantaggio: rispetto alla vasca in muratura e rivestita in liner, questa tecnica offre la stessa gamma di forme semplici, ma a un prezzo più contenuto.


La vasca con scafo in poliestere (o piscina in poliestere, detta anche piscina con scafo o piscina con scafo in poliestere)

È una vasca completamente realizzata in fabbrica, a base di resina e fibra di vetro. Lo scafo ha la funzione di struttura e garantisce, al contempo, la tenuta stagna. La vasca viene semplicemente posata e interrata: è il metodo di costruzione più rapido.
Vantaggio: il procedimento è particolarmente economico.
Inconveniente: la varietà delle forme è ridotta.
Attenzione: la vasca viene fornita in un unico pezzo ed è, pertanto, necessario, prevedere un mezzo che possa accedere fino al luogo di installazione. In caso contrario, gli scafi possono essere trasportati da un braccio telescopico che passa sopra la casa e atterra nel giardino: un’operazione, questa, molto delicata.


Le vasche a sfioro (o piscine a sfioro)

Generalmente sinonimo di lusso e particolarmente indicate per ambienti spettacolari, residenze di stile o siti naturali eccezionali, questa tipologia di piscina rappresenta una categoria a sé.
Nella maggior parte delle piscine, la circolazione dell’acqua è assicurata da diversi skimmer che raccolgono l’acqua di superficie e la inviano al filtro. Nelle piscine a sfioro l’acqua fuoriesce su uno o più lati della vasca e viene recuperata da delle canaline. Se l’acqua fuoriesce da tutti i lati si ha una vasca o piscina a specchio.
Le piscine a sfioro sono per lo più realizzate su misura, anche se esistono sul mercato soluzioni con scafo in poliestere o a pannelli e, pertanto, hanno in genere un prezzo molto elevato. Oltre ad essere abbastanza complesse, queste piscine richiedono una precisione assoluta da parte dell’installatore in grado di gestire le pareti e garantire la giusta ripartizione dello sfioro. Un lavoro per esperti.
Vantaggio: impatto estetico garantito.
Inconvenienti: la tecnica dello sfioro richiede la costruzione di un serbatoio di regolazione che consenta di raccogliere l’acqua delle canaline che viene poi aspirata dalla pompa e indirizzata al filtro. Una piscina a sfioro necessita, inoltre, di una pompa a grande portata, in grado di generare lo sfioro.

NB: Le piscine fuori terra, quelle fuori terra in legno, in acciaio o gonfiabili, ecc. non sono contemplate nel presente documento che tratta esclusivamente progetti di piscine interrate.

Impianto piscina Come funziona una piscina? La scelta del materiale giusto Scopri le offerte del momento