Quanto costa il consumo elettrico di una piscina all'anno?

Quanto costa il consumo elettrico di una piscina all'anno?

Il tuo progetto di piscina inizia a prendere forma ma hai delle difficoltà nello stabilire il budget annuo necessario per l'elettricità? È normale!

Il tuo progetto di piscina inizia a prendere forma ma hai delle difficoltà nello stabilire il budget annuo necessario per l'elettricità? È normale! Bisogna prendere in considerazione molti parametri.

Questa guida ti aiuterà a definire il costo annuo di funzionamento della piscina.


La pompa, prima voce di spesa della piscina

Un motivo in più per tenere sotto controllo i suoi consumi di energia elettrica!

Per limitare le spese, scegli una pompa a velocità variabile che permette di modificare la velocità per rispondere ai bisogni della tua piscina. Ad esempio, la pompa Tristar VSTD offre fino all'85% di risparmio sui consumi elettrici.

Tieni a mente questo principio: dividendo per 2 la velocità di rotazione della pompa, si dividono per 4 le perdite di carico e per 8 i consumi.

Per confrontare il consumo di una pompa classica con quello di una pompa a velocità variabile, ecco come va fatto il calcolo:

Per una vasca di 8 m x 4 m x 1,5 m = 48 m3 con un periodo di filtrazione da aprile a ottobre (costo del kilowattora: 0,15 €)

Pompa a velocità fissa "classica" con funzionamento intermittente (11 ore/giorno): 287,44 €/anno

Pompa Hayward di tipo Max Flo XL VS con funzionamento continuo (24 ore/giorno): 65,75 €/anno

Si osserva in questo caso un risparmio di energia del 77% confrontando una pompa classica a velocità fissa con una pompa Hayward a velocità variabile. Valuta il tuo consumo elettrico grazie al nostro configuratore di pompe.

La pompa di calore, per prolungare il piacere della piscina 

Il costo di utilizzo di una pompa di calore dipenderà da numerosi parametri: condizioni meteorologiche, presenza di una copertura, piscina interna o esterna, il desiderio di fare bagni in pieno inverno oppure no...?

Per una pompa di calore di tipo aria/acqua, il costo del consumo medio per stagione varia tra 2,50 e 3,70 € per m3 riscaldato in piscina.

Buono a sapersi: una pompa di calore consuma 50 Wh quando è accesa e non riscalda, cioè 1,2 kWh in un giorno senza riscaldare la piscina. Quindi hai tutto l’interesse a spegnere un apparecchio piuttosto che lasciarlo in stand-by, ad esempio nel mese di agosto nel caso di una pompa di calore.

Il robot pulitore, elettrico o idraulico? 

Che sia elettrico o idraulico, il consumo del robot pulitore della tua piscina in teoria non dovrebbe essere molto oneroso.

Utilizzato tra 1 e 2 ore a settimana per circa 20 settimane, dovrebbe consumare tra 6 e 12 kWh a stagione… ovvero tra 1 e 2 €! Quanto al robot pulitore idraulico, come il PoolVac V-Flex, utilizzato durante le ore di filtrazione della piscina, ha bisogno solo dell'energia della pompa di filtrazione.

L'illuminazione: led e proiettori 

I dispositivi di illuminazione Hayward ColorLogic e CrystaLogic sono proiettori a LED che consumano mediamente 10 volte meno di un proiettore tradizionale (300 W). Il loro ridotto consumo elettrico sarà il tuo miglior alleato per i bagni notturni.

Il seguente calcolo ti aiuterà a stabilire il consumo annuo, sapendo che il tempo di funzionamento stimato di un proiettore è di 50 ore a stagione:

Consumo in Watt (30 Watt) x numero di ore di utilizzo/settimana x numero di settimane x prezzo del kW.

A questo punto hai in mano tutte le informazioni necessarie per definire il budget del consumo elettrico della tua piscina in un anno!
 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!