Quante ore a settinaman servono per la manutenzione della piscina?

Quante ore a settinaman servono per la manutenzione della piscina?

Prima di entrare in acqua, il tutto si riduce sempre a una domanda più terra terra... Quante ore servono per la manutenzione della piscina? Alcuni diranno: "Comunque troppe!". Tuttavia le innovazioni tecnologiche introdotte nei varri ambiti legati alla piscina hanno radicalmente cambiato la situazione. Fare la manutenzione della piscina durante il periodo dei bagni non è né complicato né pesante in termini di tempo, dato che i nuovi dispositivi intelligenti fanno (quasi) tutto al posto tuo... Potrai dimenticare l'angoscia del dosaggio del pH e liberarti finalmente del retino per stenderti comodamente su una sdraio e ammirare la tua stupenda acqua cristallina!

Dispositivi di manutenzione intelligenti: risparmi soldi e trascorri più tempo in piscina

I dispositivi intelligenti hanno rivoluzionato la manutenzione delle piscine per ridurre al minimo le tue incombenze. Livello di pH, purezza dell'acqua, temperatura, intasamento del filtro, funzionamento della pompa della piscina... Scegli cosa privilegiare in funzione del budget e potrai comunque aggiornare l'impianto stagione dopo stagione. Una cosa è certa: i dispositivi automatizzati fanno risparmiare tempo e garantiscono un funzionamento meno dispendioso, ottimizzando il consumo dei prodotti per il trattamento dell'acqua, ad esempio.

20 minuti di manutenzione a settimana: sfida vinta

La pulizia

È qui che entrano in scena i robot pulitori per piscina: electtrici o ad aspirazione. Ogni tecnologia ha i suoi vantaggi, diversi per piscine interrate o fuori terra. Alcuni robot pulitori sono in grado di eseguire una pulizia completa della piscina: fondo, pareti e linea d'acqua. Ad esempio il modello elettrico TigerShark® di Hayward, che fa tutto in 4 ore per le piscine fino a 6x12 m. Ancorra meglio, l'AquaVac® 650 è l'unico robot pulitore che offre una potenza di aspirazione costante grazie alla tecnologia SpinTech™. Non c'è più bisogno di sporcarsi le mani grazie al contenitore di raccolta dei detriti TouchFree™ che si svuota e si sciacqua con un solo gesto. Non serve più trascorrere ore con l'aspiratore in mano...

Tempo necessario: 15 minuti per rifinire i dettagli...

Il trattamento dell'acqua

Se la chimica studiata a scuola è ormai dimenticata, la soluzione è affidarsi ai sistemi automatizzati di gestione. I clorinatori e i brominatori assicurano una diffusione costante di cloro o bromo. Per quanto riguarda l'elettrolisi al sale che attualmente è una delle soluzioni più ricercate, gli elettrolizzatori di ultima generazione gestiscono in tempo reale e in modo autonomo la produzione di cloro a partire dal sale presente nell'acqua della piscina. Possono essere associati a regolatori intelligenti di controllo del pH e dell'ORP. L'AquaRite® +, modello di punta di Hayward per il controllo del trattamento dell'acqua, permette la regolazione e il controllo delle apparecchiature (pH incluso e ORP opzionale). Se preferisci invece l'iniezione di cloro liquido, la Control Station è il prodotto che fa per te.

Tempo necessario: 1 minuto per verificare che tutto funzioni correttamente

La filtrazione

Anche in questo caso, è possible ridurre il tempo di manutenzione della piscina scegliendo un filtro a cartuccia al posto di un filtro a sabbia che necessita di controlavaggi regolari. Alcuni modelli di filtri a cartuccia devono essere sottoposti a manutenzione solo una volta a stagione come lo SwimClear™ a cartucce di Hayward. Guarda il video!

Per quanto riguarda le pompe, la scelta è ampia: dalle pompe a velocità fissa a quelle a velocità variabile ultra-silenziose che funzionano in modalità continua a velocità ridotta per una qualità dell'acqua più alta e una fattura elettrica più bassa. Tra i prodotti Hayward, le punte di diamante sono la TriStar® VSTD, la Max-Flo XL™ VSTD e la K-Flo VSTD.

Tempo necessario: 1 minuto per verificare che il prefiltro sia pulito e che tutto funzioni correttamente.

Il livello dell'acqua

I bagni, il vento e il sole fanno abbassare naturalmente il livello dell'acqua nella piscina. È necessario quindi controllare regolarmente che la linea d'acqua sia correttamente posizionata a 2/3 dell'altezza dello skimmer. Un livello troppo basso protrebbe avere conseguenze irreparabili sulla pompa. Bisogna dunque correggere periodicamente il riempimento della vasca, oppure basta dotare la piscina di un regolatore di livello che lo faccia al posto tuo. Molto pratico nell'uso quotidiano por ridurre ancora di più le incombenze legate alla manutenzione ma anche quando sei in vacanza...

Tempo necessario: 1 minuto per assicurarsi che tutto funzioni correttamente.

Piscina connessa: l'eccezionale comfort della manutenzione a distanza

Una piscina interamente controllata con pochi e semplici clic da uno smartphone o da un tablet? Facile con i pannelli Wi-Fi. Tra i prodotti Hayward, la Control Station, e l'AquaRite® + possono gestire la filtrazione, il riscaldamento o l'illuminazione, oltre al trattamento dell'acqua. Vantaggi: sono compatibili con dispositivi di altre marche. Con una piscina connessa, sei sicurro di passare molto più tiempo in acqua che nel locale tecnico...

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!